Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

Intervista Mediaweek Freaks Out con MediaFreakBlog

2 minuti di lettura | Luglio 2009

Con un'attenzione particolare all'informazione e all'irriverenza, Mediaweek ha lanciato MediaFreakBlog.com, unendosi ai siti gemelli Adfreak e Brandfreak. Jim Cooper, Executive Editor di AdweekMedia e redattore di Mediafreak, spiega la strategia alla base della più recente offerta di blog di Nielsen.

Qual è l'obiettivo di Mediafreak?

Jim Cooper: Il mantra di Mediaweek è sempre stato coprire i contenuti e seguire i dollari, e Mediafreak opererà con la stessa missione, ma sotto forma di blog. I nostri redattori e collaboratori freelance metteranno a disposizione la loro profonda conoscenza istituzionale per offrire una controparte perspicace, informativa e divertente a Mediaweek e Mediaweek.com.

Chi è il pubblico? È più ampio di Mediaweek?

JC: Mediafreak si rivolge a un vasto pubblico di professionisti dei media e a un pubblico di consumatori e appassionati interessati a tutto ciò che riguarda la televisione, l'editoria e i media digitali.

In cosa si differenzia dagli altri blog, Adfreak e Brandfreak?

JC: Mediafreak si occuperà esclusivamente del settore dei media ad-support e, grazie all'esperienza e alla personalità dei nostri scrittori, si distinguerà e sarà complementare ai suoi blog gemelli.

Avete intenzione di dare una notizia o è in gran parte per riff sulle notizie?

JC: Su Mediaweek.com pubblicheremo le notizie e useremo Mediafreak come luogo in cui queste notizie possono essere guardate attraverso i prismi del contesto, della comprensione, dell'umorismo, dell'indignazione e di un pizzico di ironia - ma non vogliamo che il tono sia gratuitamente cattivo. Speriamo che il blog diversifichi la nostra copertura dell'industria dei media.

Brandfreak ha un'ossessione per il marchio Snuggies, quali sono i probabili obiettivi degli articoli di Mediafreak?

JC: Beh, terremo sempre d'occhio il mercato pubblicitario in generale durante tutto l'anno, ma questioni come il futuro della misurazione dei media e la transizione dai media tradizionali al digitale saranno sempre temi di ampio respiro alla base dei nostri archivi. Anche il futuro incerto delle riviste, delle emittenti locali e dei giornali sarà un frutto maturo da cogliere. Ma l'industria dei media è un vasto fronte d'acqua da coprire e i contenuti di Mediafreak spazieranno da riff sulla serie reality The Cougar di TV Land a approfondimenti sulle sentenze della Corte Suprema. Cercheremo di essere stravaganti con tutto questo.

Visita: Meadifreakblog.com