Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

OnDemand online, TV Everywhere e cosa significa per la misurazione dell'audience

3 minuti di lettura | Settembre 2009

Sara Erichson, Presidente, Servizi clienti media Nord America

Quando si tratta di rendere disponibili online i programmi televisivi, molte aziende stanno testando l'adozione da parte dei consumatori di diversi modelli commerciali e della tecnologia necessaria per ciascuno di essi. Negli ultimi mesi abbiamo sentito parlare di iniziative come "OnDemand Online" e "TV Everywhere", rispettivamente di Comcast e Time Warner Cable. L'obiettivo è quello di rendere disponibili online agli abbonati via cavo autenticati, senza alcun costo, gli spettacoli televisivi nel formato in cui sono stati originariamente presentati in televisione: lo stesso programma, gli stessi spot nazionali. Queste iniziative hanno ricevuto un grande sostegno da parte dei programmatori delle reti via cavo e broadcast.

OnDemand Online, TV Everywhere e offerte simili potrebbero rappresentare il modo migliore per i fornitori di contenuti video di monetizzare i programmi televisivi online. È importante notare che queste iniziative sono molto compatibili con il sistema di ascolti televisivi di Nielsen; in altre parole, il pubblico online che guarda questi programmi potrebbe essere incluso negli ascolti televisivi di Nielsen.

Per Nielsen, OnDemand Online e TV Everywhere sono esempi di ciò che definiamo "schermo esteso", ovvero iniziative che considerano il computer come un altro schermo domestico utilizzato per guardare la televisione. In effetti, stiamo già lavorando per catturare la visione della televisione che avviene online e per aggiungerla agli ascolti. Questo vale anche per gli ascolti del National C3.

Come potremo farlo? Tutto questo fa parte della nostra iniziativa Anytime Anywhere Media Measurement (A2/M2). Nielsen ha sviluppato un software meter per Internet che utilizza la stessa tecnologia per misurare la visione di video online come il Nielsen Active/Passive (A/P) Meter per la televisione. Attualmente abbiamo installato questo software meter per Internet in 375 case del nostro panel National People Meter, consentendoci di valutare la misurazione dell'uso di Internet insieme a quello della TV. Dato che oltre 70 miliardi di dollari di pubblicità televisiva vengono acquistati e venduti utilizzando gli indici di ascolto Nielsen, siamo attenti a non intraprendere azioni che possano indebolire l'affidabilità dei dati di ascolto televisivi di base. Di conseguenza, stiamo intraprendendo un ampio programma di valutazione prima di integrare completamente la misurazione della televisione e di Internet.

I risultati della nostra valutazione sono estremamente promettenti. Siamo pronti a iniziare il roll-out del contatore Internet a tutte le famiglie People Meter entro la fine di quest'anno, con l'installazione completa nel 2010 e l'implementazione completa all'inizio del 2011. Nel frattempo, continueremo a discutere con tutti i nostri clienti le loro iniziative di Extended Screen e lavoreremo con gli MSO e i programmatori per sostenere i loro test di OnDemand Online e TV Everywhere. Continueremo anche a lavorare su altre iniziative trasversali tra TV e Internet, come il TV/Internet Convergence Panel, la nostra fusione di dati TV/Online e la misurazione del video online attraverso VideoCensus. Inoltre, abbiamo distribuito il software meter Internet al nostro panel online di oltre 230.000 persone per misurare ulteriormente l'utilizzo dei programmi online.

Anche se nessuno sa con certezza quali modelli di business per il video online emergeranno come i più vincenti, Nielsen sarà pronta a misurare l'audience a prescindere da quali saranno i modelli prevalenti.