Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

Voglio la mia IPTV! La crescita della televisione connessa

2 minuti di lettura | Agosto 2012

Mentre i nuovi modi di consumare i media offrono agli spettatori una maggiore scelta su come, quando e dove guardare, un vecchio standby - la televisione - sta facendo progressi nella corsa al cachet di mercato.

Gli americani trascorrono 35 ore alla settimana guardando contenuti su schermi diversi, e il 94% di queste ore è ancora su un televisore tradizionale. Alla luce di ciò, non c'è da stupirsi che la TV con protocollo Internet (IPTV), che consente agli spettatori una connessione diretta ai video che possono essere guardati sul televisore del salotto, ma in streaming dal Web, stia guadagnando terreno.

"La 'Internet Protocol TV' è cresciuta in modo impressionante nel corso dell'ultimo anno. La gente dice che la TV è morta o che sta morendo, ma non sembra ancora così", ha dichiarato Pat McDonough, SVP Insights Analysis and Policy di Nielsen.

La distribuzione televisiva tradizionale, come quella via etere o via cavo, e la visione su un televisore continuano a essere il mezzo dominante di fruizione dei contenuti video. Proprio come gli eReader, che hanno registrato piccoli ma evidenti aumenti di penetrazione negli ultimi tre trimestri del 2011, ma che da allora hanno fatto passi da gigante e hanno raggiunto il 21% di penetrazione nel primo trimestre del 2012, l'IPTV sembra seguire l'esempio e la penetrazione del mercato è in aumento. Secondo un recente studio di Nielsen, a febbraio 2012 il 10,4% delle case disponeva di un televisore IP, rispetto al 4,7% dello stesso mese dell'anno precedente.

La comparsa dell'IPTV è una delle numerose opzioni di visione emerse nell'ultimo decennio e continua a competere con un gruppo di altre innovazioni per conquistare quote di mercato. A differenza di altre tecnologie emergenti del settore tecnologico, le funzionalità dell'IPTV sono integrate nelle generazioni attuali e future di televisori, il che potrebbe determinare un aumento dell'utilizzo con l'incremento della penetrazione.

Nell'ottobre 2011 l'utilizzo della funzione Internet nelle case abilitate all'IPTV era stimato in circa il 2% dell'utilizzo della TV. Nel febbraio 2012 è salito a circa il 5% nelle case abilitate a Internet.

Sebbene la TV tradizionale sia ancora la protagonista nella maggior parte delle famiglie, le opzioni di visione sono in continua evoluzione. I DVR sono presenti nel 44% delle case, con un aumento di quasi l'80% rispetto al 2007. Al contrario, alcuni dispositivi, un tempo considerati come innovazioni tecnologiche, sono in calo. I videoregistratori e i DVD sono diminuiti nello stesso periodo di tempo, e questo serve a ricordare a marketer, produttori e consumatori che l'unica costante è il cambiamento.

Per saperne di più sul consumatore di video.

it