Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

Gli streamer mostrano un forte legame con la TV tradizionale

3 minuti di lettura | Maggio 2018

Non c'è dubbio che lo streaming video sia in crescita, soprattutto perché i dispositivi di streaming sono diventati la norma per i consumatori che cercano diverse opzioni di contenuti. Nonostante questa tendenza, la scalata della televisione tradizionale - in diretta e in differita - come mezzo di comunicazione dominante negli Stati Uniti rimane una vera e propria sfida.

In un giorno tipico, il 93% degli streamer ha guardato la TV tradizionale, come riportato nell'ultimo rapporto Nielsen Local Watch. Mentre lo spettatore medio di streaming di età compresa tra i 25 e i 54 anni ha consumato due ore e 28 minuti di contenuti over-the-top (OTT) al giorno, il 47% di questi streamer ha guardato solo la TV tradizionale in un giorno tipico, il 46% ha consumato un mix di TV tradizionale e streaming, mentre solo il 7% ha guardato esclusivamente lo streaming.

Per quanto riguarda l'utilizzo quotidiano della TV tra gli streamer dei maggiori mercati televisivi*, il 53% guarda solo la TV tradizionale a Detroit in un giorno medio, mentre il 39% utilizza un mix di TV tradizionale e dispositivo di streaming. L'8% utilizza solo un dispositivo di streaming in un giorno tipico. A Portland, invece, il 41% degli streamer guarda solo la TV tradizionale nel giorno medio, mentre il 12% utilizza solo un dispositivo di streaming per vedere i contenuti. Il 46% utilizza una combinazione di TV tradizionale e dispositivo di streaming nel giorno medio.

A novembre 2017, oltre 65 milioni di case statunitensi possedevano un dispositivo abilitato in grado di trasmettere contenuti in streaming al televisore. Si tratta di un numero elevato, che continua a crescere. Mentre il 59% delle case statunitensi è abilitato allo streaming, la situazione varia a seconda del mercato. Se è vero che le case "OTT-savvy" si trovano più spesso nelle aree urbane, i mercati di medie dimensioni stanno registrando una crescita maggiore. San Diego sta attualmente vincendo la gara, con il 71% delle case che hanno accesso a un dispositivo di streaming abilitato.

Analizzando la frequenza di streaming televisivo tra gli utenti americani di dispositivi di streaming di età compresa tra i 25 e i 54 anni, l'utente medio ha trasmesso contenuti in streaming per dodici giorni durante il mese di novembre 2017. In media, hanno trasmesso contenuti per due ore e 28 minuti al giorno.

I dispositivi di streaming attirano un pubblico giovane e benestante. Ad esempio, le case in cui il capofamiglia ha meno di 35 anni hanno il 34% di probabilità in più di avere un dispositivo di streaming rispetto alla media delle case. Questo gruppo rappresenta il 20% dei possessori di dispositivi di streaming. Le persone di età compresa tra i 25 e i 54 anni sono il 44% e quelle di età superiore ai 55 anni sono il 36%.

Le case con dispositivi di streaming hanno il 32% di probabilità in più di avere figli e il 17% di probabilità in più di avere persone laureate. Sono anche produttori ad alto reddito, con il 30% che guadagna più di 100.000 dollari rispetto al 22% della popolazione totale degli Stati Uniti. Le case dotate di dispositivi di streaming sono anche etnicamente diverse: Il 65% sono bianchi, il 15% ispanici e il 13% neri.

Infine, anche i media locali hanno un forte potenziale di diffusione con gli streamer. Secondo Nielsen Scarborough, il 91% dei possessori di dispositivi di streaming accede ai media locali in TV o online. Il 51% degli streamer ha guardato i notiziari locali, il 51% ha usato un'applicazione internet su un dispositivo mobile per accedere ai notiziari locali, il 43% ha usato un'applicazione internet per accedere alla radio locale o a internet nell'ultimo mese e il 40% è completamente o in qualche modo d'accordo sull'importanza di usare i siti dei social media per le informazioni locali.

Poiché l'americano medio ha a disposizione più modi che mai per guardare i contenuti, la resistenza della programmazione tradizionale è impressionante nell'odierna era digitale. Anche il più accanito degli streamer trova qualcosa con cui impegnarsi nella TV broadcast. Una storia vera nei dati Nielsen, che riafferma la potente portata e la rilevanza dei media locali nella nostra vita quotidiana.

Nota

*Mercati che Nielsen misura utilizzando il suo misuratore di persone locali (LPM)

Metodologia

Gli approfondimenti contenuti in questo articolo sono stati ricavati da:

  • Rapporto Nielsen sull'osservazione locale - Visualizzazione nel mese di novembre 2017.
  • Mercati che Nielsen misura con il suo misuratore locale di persone (LPM)
it