Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

Gli appassionati di sport australiani si rifocillano sui social media in seguito alla chiusura degli eventi dal vivo

4 minuti di lettura | Aprile 2020

Mentre gli stadi di tutta l'Australia continuano a prendere polvere a causa del blocco del COVID-19, gli appassionati di sport continuano a trovare un modo per avere la loro dose di sport. Infatti, le visualizzazioni di contenuti sportivi sulle piattaforme sociali sono in aumento, nonostante la mancanza di eventi sportivi dal vivo.

Nell'ultima settimana di marzo, quando non si sono disputati eventi sportivi dal vivo, le visualizzazioni di contenuti video legati allo sport sulle piattaforme sociali sono state più numerose rispetto alla settimana precedente, quando la AFL Premiership era al via e la NRL stava entrando nella seconda settimana della sua stagione. 

In assenza di sport televisivi, i fan si sono rivolti ai social media per rimanere in contatto con i loro campionati, squadre e atleti preferiti. 

Secondo il Social Content Ratings di Nielsen, il coinvolgimento dei video sportivi sui social media ha superato i 12 milioni di visualizzazioni nella prima settimana senza contenuti sportivi in diretta (26 marzo-1 aprile), con un aumento di oltre 1,2 milioni rispetto alla settimana precedente (19 marzo-25 marzo). 

Mentre la quantità totale di contenuti video di proprietà pubblicati da campionati, squadre e atleti è diminuita (-18%), le visualizzazioni per video sono aumentate del 35%, a dimostrazione del desiderio dei fan di rimanere in contatto con le loro squadre e atleti preferiti. 

La decisione di Football Australia di trasmettere su Facebook il replay della famosa vittoria dei Socceroos sull'Uruguay nelle qualificazioni ai Mondiali del 2006 si è rivelata un colpo di genio e ha visto i Socceroos balzare in cima alla classifica dei Social Content Ratings di Nielsen. 

Misurando l'impegno sociale di oltre 150 squadre, i Socceroos sono stati la prima squadra con il maggior numero di interazioni sociali nel giorno della trasmissione (31 marzo).

Per il periodo settimanale (26 marzo-1 aprile), i Socceroos sono riusciti a mantenere il terzo posto in classifica generale grazie a questa iniziativa, incastrandosi tra i club leader della AFL.

Monique Perry, direttore generale di Nielsen per i media e lo sport , ha dichiarato: "Il COVID-19 può aver influenzato gli eventi sportivi in tutto il mondo, ma la passione e la sete per i contenuti sportivi rimane forte tra gli australiani. Nonostante l'assenza di azioni sul campo, l'aumento delle visualizzazioni di contenuti sportivi sulle piattaforme sociali è la prova evidente che siamo ancora appassionati di sport". 

Anche le leghe sportive rivali si sono fatte un po' nostalgiche negli ultimi tempi e hanno pubblicato contenuti che rivivono alcuni dei loro momenti più famosi per contribuire a rafforzare le tendenze di coinvolgimento sui social in questo periodo difficile.

Nell'ultima settimana di marzo, la AFL ha avuto oltre 2,1 milioni di interazioni totali sui social media nonostante non si giocassero partite, con il 76% del coinvolgimento su Instagram. 

Il Cricket Australia ha superato la NRL al secondo posto, mentre la A-League e la Supercars hanno completato la top five. 

Il potere di influenza degli atleti è stato evidente anche nelle ultime settimane, con alcuni dei più grandi nomi dello sport australiano che hanno utilizzato i social media per contribuire al coinvolgimento dei loro fan.

Gli atleti hanno rappresentato il 21% dei contenuti e il 23% dell'engagement nell'ultima settimana di marzo, rispetto al 16% e al 19% rispettivamente della settimana precedente. 

Il 31 marzo, Jordan Kahu, terzino dei Brisbane Broncos, si è rivolto a Facebook per ricordare ai suoi seguaci di "rimanere connessi" durante il blocco, ed è stato il video più visualizzato della settimana pubblicato da Athletes.  

La stella dell'NRL ha collaborato con i giocatori di rugby league e rugby union di entrambe le sponde del Tasman per farsi un "cenno di testa kiwi" virtuale dalle rispettive sale d'aspetto durante l'isolamento.

"L'adozione di piattaforme sociali e digitali sarà essenziale per i campionati, le squadre e gli atleti per mantenere un legame prezioso con i fan, contribuendo a promuovere un coinvolgimento positivo in questi tempi incerti e senza precedenti. Misurare le prestazioni delle iniziative sociali e digitali per comprendere questi nuovi modi di relazionarsi sarà fondamentale per raggiungere questo obiettivo", ha concluso Perry.