Passa al contenuto
Approfondimenti > Pubblico

Saggio sulle donne

3 minuti di lettura | Marzo 2020

Entro il 2028, le donne deterranno il 75% della spesa discrezionale, diventando così le maggiori influenzatrici del mondo. Tuttavia, in tutto il mondo, le donne si fanno carico di un maggior numero di oneri domestici, si sentono meno sicure dal punto di vista finanziario e si trovano ancora di fronte a gravi ostacoli quando si tratta di parità. La nostra recente ricerca analizza come le aziende possano ripensare il loro approccio al marketing, all'innovazione e alla progettazione di servizi per le donne. I dati dimostrano che limitarsi a rendere un servizio a parole allontana le donne, incoraggiando la disaffezione e causando stanchezza.

Donne, è tempo di parlare

Il cambiamento non è facile, ma è qualcosa che le donne di tutto il mondo desiderano ardentemente, eppure dicono che ci vuole troppo tempo perché diventi realtà. Che si tratti di parità di retribuzione, di un prodotto che risponda a un'esigenza reale o di un posto in un consiglio di amministrazione, le donne ritengono che un cambiamento vero e significativo stia avvenendo troppo lentamente.  

Nelle loro parole

Marchi: Siate audaci e autentici

Per entrare veramente in contatto con le donne, i marchi devono impegnarsi con loro in modi significativi dal punto di vista culturale e geografico. Indipendentemente dal luogo in cui si trovano, le donne si impegneranno con i marchi e le esperienze che sono in linea con le loro esigenze e ignoreranno il resto. E mentre un numero sempre maggiore di marchi si adatta e si impegna, quelli che non lo fanno continueranno a perdere il favore di questo potente gruppo demografico.

Cinque modi in cui i marchi possono dare potere alle donne

Partecipare al cambiamento

Al di fuori dei prodotti e dei servizi, le aziende stesse possono diventare campioni per le donne affrontando le disuguaglianze retributive e di leadership, nonché stabilendo orari flessibili e opzioni per lavorare da casa.

SUPERARE IL MOMENTO DEL "NON NE VALE LA PENA" PER MANTENERE LE DONNE IMPEGNATE

A livello globale, le donne guadagnano meno degli uomini e si assumono più responsabilità domestiche. Questo spesso le fa sentire come se non ne valesse la pena. La buona notizia è che le aziende e i marchi stanno iniziando a capirlo e a capire che possono aiutare.

Sandra Sims-Williams, nostro SVP per la Diversità e l'Inclusione, condivide il modo in cui le aziende e i marchi possono far sì che ne valga la pena per tutti noi.