Passa al contenuto
Centro Notizie > Diversità

Divario retributivo di genere 2019

4 minuti di lettura | Aprile 2019

Nell'aprile 2017, il governo ha introdotto nuove norme relative al divario retributivo di genere (GPG) con l'obiettivo di incoraggiare le imprese del Regno Unito ad agire per colmare eventuali divari esistenti. Quest'anno, circa 9.000 datori di lavoro nel Regno Unito, sia nel settore privato che in quello pubblico, pubblicheranno i propri dati sul GPG.

In questo rapporto, forniamo informazioni sulle GPG per ACNielsen, che è la nostra maggiore entità d'impiego nel Regno Unito e, in quanto datore di lavoro britannico con oltre 250 dipendenti, è soggetta a queste normative. La nostra informativa sulle GPG confronta la retribuzione oraria media delle donne con quella degli uomini in ACNielsen.

Dalla pubblicazione dei risultati GPG del 2017, abbiamo fatto grandi passi avanti per colmare ulteriormente il divario. I nostri risultati per il 2018 mostrano che la tariffa oraria mediana per le donne è inferiore del 2,9% rispetto alla tariffa oraria mediana per gli uomini. La tariffa oraria media delle donne è inferiore del 9,5% rispetto a quella degli uomini. Per quanto riguarda i bonus, il divario tra la media e la mediana dei bonus pagati alle donne rispetto agli uomini è rispettivamente del 26,5% e del 26,4%.

Il fattore principale del nostro GPG è che un numero maggiore di ruoli senior è ricoperto da uomini. Si tratta di uno squilibrio di cui siamo consapevoli e che stiamo attivamente lavorando per correggere con una serie di iniziative in corso. Dal 2016 abbiamo ridotto il nostro GPG mediano e medio di 6 punti percentuali e ci impegniamo a ridurlo ulteriormente. A livello globale, il nostro CEO David Kenny ha firmato il LEAD (Leading Executives Advancing Diversity) Network CEO Pledge che sottolinea l'impegno di Nielsen ad aumentare il numero di donne nei ruoli dirigenziali a livello globale.

Siamo orgogliosi del nostro impegno per la diversità e l'inclusione, che è stato riconosciuto con la nostra nomina, ancora una volta, nella lista dei 50 migliori datori di lavoro inclusivi del Regno Unito, al 19° posto, con un aumento di sei posizioni rispetto all'anno scorso. Siamo anche un membro attivo degli UK National Diversity Awards, in qualità di sponsor, e lavoriamo al fianco di una solida rete di aziende che condividono la stessa passione e lo stesso impegno per la diversità sul posto di lavoro.

Promuoviamo una cultura inclusiva per attrarre e trattenere i migliori talenti. La nostra filosofia retributiva si basa su una retribuzione equa e coerente, basata sulla dimensione del ruolo e sulle prestazioni individuali, ed è neutrale rispetto al genere.

Ecco alcune delle azioni principali che abbiamo intrapreso:

Valutiamo regolarmente la retribuzione complessiva e le decisioni prese in merito alla retribuzione per uomini e donne in ruoli analoghi, per garantire che stiamo rispettando i nostri standard di equità e coerenza.

  • Parità nel reclutamento: Per la prima volta, la nostra popolazione di associati è composta da un numero maggiore di donne rispetto agli uomini e nell'ultimo anno abbiamo visto un maggior numero di donne passare a ruoli senior. Continuano i corsi di formazione sui colloqui di assunzione, sui pregiudizi inconsci e il monitoraggio delle assunzioni di genere in tutta l'azienda.

  • Attirare e trattenere un maggior numero di donne nei ruoli senior: Lavoriamo a stretto contatto con Women In Nielsen (WIN), un gruppo di risorse per i dipendenti dedicato al sostegno, al collegamento e alla responsabilizzazione delle donne per costruire carriere di successo e soddisfacenti all'interno di Nielsen. Il gruppo fornisce consulenza sulle nostre politiche, procedure e piani di progressione per garantire l'uguaglianza. Abbiamo implementato un programma di mentoring per mettere in contatto uomini e donne di alto livello in tutta l'azienda e dal 2017 abbiamo registrato un miglioramento di 12 punti percentuali nell'equilibrio di genere all'interno dei ruoli senior in Nielsen UK.

  • Ritorno al lavoro: Continuiamo a offrire un bonus di rientro al lavoro per incoraggiare le donne a tornare al lavoro dopo la maternità. Inoltre, gestiamo una rete di sostegno per il ritorno al lavoro per supportare meglio la loro transizione verso il lavoro.

  • Creare un ambiente positivo: Continuiamo a offrire e promuovere pratiche di lavoro flessibili e agili, in modo che uomini e donne possano conciliare meglio gli impegni domestici e lavorativi. Il 49% dei dipendenti del Regno Unito usufruisce di un lavoro flessibile. Promuoviamo un ambiente di lavoro completamente inclusivo e diversificato e viviamo secondo il nostro ethos "You can be You", incoraggiando tutti i nostri collaboratori a portare al lavoro tutto se stessi.

Stiamo continuando a migliorare e, grazie al lavoro svolto negli ultimi tre anni, abbiamo una migliore comprensione di ciò che deve essere affrontato e di come raggiungerlo.

Cathy Earle, Direttore Risorse Umane Regno Unito e Irlanda

Confermiamo che i dati riportati sono accurati. In conformità con l'Equality Act 2010 (Gender Pay Gap Information) Regulations 2017, AC Nielsen Limited è tenuta a effettuare il Gender Pay Gap Reporting.