Passa al contenuto
Centro notizie > Premi

Kelly Abcarian è stata nominata Top Ally LGBT+ a livello globale

3 minuti di lettura | Ottobre 2019

Kelly Abcarian, Direttore Generale del nostro gruppo Video Advanced Advertising, è stata recentemente nominata nella lista OUTstanding 50 Ally Executives di INvolveun'organizzazione con sede nel Regno Unito che sostiene la diversità e l'inclusione sul posto di lavoro. Si è classificata al n. 33 della lista. Nel suo ruolo di sponsor esecutivo di Nielsen PRIDE, il nostro gruppo di risorse per dipendenti LBGT+ e alleati (ERG), Kelly è stata parte integrante dell'evoluzione delle politiche e delle pratiche LGBT+ dell'azienda, nonché dell'inclusività dei nostri prodotti di misurazione.

"Diversità e inclusione sono essenziali per tutto ciò che facciamo in Nielsen. Quando operiamo in una cultura diversificata e inclusiva, l'innovazione fiorisce, i nostri clienti vincono e i dipendenti sono impegnati e collaborano per portare il meglio che Nielsen può offrire alle comunità che misuriamo", ha dichiarato David Kenny, CEO e Chief Diversity Officer di Nielsen. "La dedizione di Kelly alle politiche, alle pratiche e all'alleanza LGBT+ è stata essenziale per far progredire la nostra cultura interna, sviluppare prodotti rappresentativi del mercato e dimostrare il valore della diversità e dell'inclusione sul posto di lavoro. Nessuno è più meritevole di Kelly di questo premio".

Grazie alla sua alleanza, Kelly ha favorito la creazione di un ambiente più inclusivo per i nostri soci e alleati con identità LGBT+. Sotto la sua guida, l'adesione al PRIDE è cresciuta di oltre il 100% e la sua presenza è passata da otto capitoli con sede negli Stati Uniti a 24 capitoli in 17 Paesi. Inoltre, ha guidato una politica di politica di nascita/adozione per le coppie dello stesso sesso e un congedo parentale retribuito di 12 settimane per tutti i dipendenti Nielsen.

Gli sforzi di Kelly, insieme a quelli dei nostri collaboratori dedicati al PRIDE, sono stati riconosciuti anche all'esterno. Per il sesto anno consecutivo, abbiamo ottenuto un punteggio perfetto nell'Indice di uguaglianza aziendale della Fondazione Human Rights Campaign.. Siamo stati anche nominati nell'elenco di DiversityInc delle delle migliori aziende per dipendenti LGBT per il secondo anno consecutivo. Con il sostegno di Kelly, tutti i nostri collaboratori hanno la possibilità di portare al lavoro tutto se stessi, il che ci permette di continuare a creare un impatto commerciale positivo per noi stessi e per i nostri clienti.

"Le aziende con una portata globale come Nielsen hanno la responsabilità di essere leader nell'inclusione LGBT+", ha dichiarato Kelly. "Sono onorata di ricevere questo riconoscimento, ma è chiaro che avere una forza lavoro, politiche e prodotti diversificati e inclusivi è essenziale per i nostri collaboratori, per l'azienda e per i clienti. Continuerò a sfruttare il mio ruolo nell'azienda e come leader del settore per essere un alleato della comunità LGBT+, un paladino delle persone con background diversi e un sostenitore della rappresentazione nei media".

Grazie al sostegno di leader come Kelly e al senso di appartenenza alla comunità che i nostri ERG offrono, i nostri dipendenti sono ispirati a espandere il nostro lavoro sulla diversità e l'inclusione per dare maggior valore alla nostra azienda. Infatti, di recente abbiamo migliorato il nostro panel televisivo nazionale per tenere meglio conto delle famiglie con coniugi e partner dello stesso sesso, grazie a uno sforzo altamente collaborativo tra i nostri team di data science, product leadership e ERG. Si tratta di un importante progresso nella nostra ricerca di fornire una misurazione il più possibile inclusiva. Siamo la fonte della verità nel settore dei media e questo miglioramento del panel è un passo importante per aiutare i nostri clienti a scoprire l'audience LGBT+ altamente coinvolta.

La fondatrice e CEO di INvolve, Suki Sandhu OBE, ha aggiunto: "Siamo felici di celebrare un altro fantastico gruppo di persone provenienti da tutto il mondo che stanno guidando collettivamente il cambiamento culturale e creando ambienti di lavoro in cui tutti possono avere successo. cambiamento culturale e creando ambienti di lavoro in cui tutti possono avere successo. La discriminazione LGBT+ è ancora LGBT+ è ancora diffusa in molte delle più grandi economie del mondo, ma mettere in evidenza il lavoro dei modelli di successo modelli di successo cambia la percezione delle persone. Dimostrano che si può avere successo e essere un uomo di successo e un uomo fuori dal mondo del lavoro, ma soprattutto ispirano la prossima generazione di leader LGBT+".

it