Passa al contenuto
Centro Notizie > Prodotto

La valuta crossmediale diventa realtà con Nielsen ONE

6 minuti di lettura | Dicembre 2020

L'azienda prevede di lanciare la propria soluzione di misurazione unica nel quarto trimestre del 2022

New York, NY - 8 dicembre 2020 - Oggi Nielsen (NYSE: NLSN) ha annunciato il suo progetto di lanciare un'unica soluzione cross-mediale per ottenere metriche più comparabili e complete su tutte le piattaforme. La soluzione crossmediale trasformativa di Nielsen, denominata Nielsen ONE, evolverà le attuali metriche alla base dell'ecosistema pubblicitario video da oltre 100 miliardi di dollari utilizzando un approccio graduale. L'azienda prevede di lanciare la sua soluzione di misurazione unica a partire dal quarto trimestre del 2022, con l'intenzione di passare completamente alle metriche cross-media entro la stagione autunnale del 2024.  

Oggi più che mai, i consumatori hanno una scelta praticamente infinita in termini di piattaforme su cui guardare i loro contenuti video preferiti. I dati Nielsen mostrano che tra marzo e agosto 2020, gli adulti statunitensi hanno trascorso 12,2 trilioni di minuti con il digitale, 11,1 trilioni di minuti con la TV lineare e 2,8 trilioni di minuti in streaming - e questi numeri continuano a crescere esponenzialmente. Poiché il pubblico si muove senza soluzione di continuità tra TV lineare, streaming e digitale, gli inserzionisti chiedono una visione unica e deduplicata del loro pubblico su tutte le piattaforme e i mezzi. Allo stesso tempo, gli editori vogliono offrire più opzioni pubblicitarie agli acquirenti e migliorare l'esperienza complessiva degli spettatori.

"Con la rapida evoluzione del panorama e i continui cambiamenti nel comportamento dei consumatori, non è più accettabile adottare un approccio isolato ai piani video dei nostri clienti", ha dichiarato Doug Ray, CEO di Dentsu Media. "La misurazione cross-mediale è fondamentale per massimizzare la portata sulle varie piattaforme con la giusta frequenza. Siamo incoraggiati dall'impegno di Nielsen per un'unica soluzione di misurazione e per un quadro unificato che favorisca la comparabilità tra TV e video digitale, in modo che i nostri clienti possano allocare meglio i fondi e massimizzare il ROI".

Con Nielsen ONE, gli inserzionisti e gli editori potranno effettuare transazioni utilizzando un'unica metrica lineare e digitale, affidabile, indipendente e standardizzata in tutto il settore. Con un unico numero deduplicato, gli operatori del marketing avranno visibilità sul consumo totale di video, indipendentemente dalla piattaforma o dal dispositivo. Gli operatori del mercato beneficeranno anche di una migliore comprensione delle audience uniche, della capacità di capire meglio la frequenza e di ridurre i doppi conteggi, le metriche gonfiate e gli sprechi pubblicitari. Nielsen ONE sarà anche alla base delle soluzioni outcomes dell'azienda, consentendo così al settore di ottimizzare i piani media e massimizzare le prestazioni su tutte le piattaforme. 

"Con Nielsen ONE, stiamo fornendo un'unica metrica comparabile per la TV e il digitale che fornirà il consumo di video su tutte le piattaforme, i servizi e i dispositivi. Per gli acquirenti e i venditori di media, questo significa monetizzare meglio i loro asset e massimizzare i loro investimenti", ha dichiarato Karthik Rao, COO di Nielsen. "L'annuncio di oggi segna un'importante pietra miliare per Nielsen, che mette in moto la sua visione cross-mediale. Nell'ultimo anno abbiamo apportato notevoli miglioramenti per potenziare la tecnologia e la scienza dei dati necessarie per realizzare una soluzione cross-mediale a livello industriale".

"La misurazione cross-mediale è un'opportunità generazionale e una delle sfide più difficili che il nostro settore ha dovuto risolvere", ha dichiarato Ben Jankowski, SVP, Global Media di Mastercard. "Ci sono questioni tecnologiche difficili, ma anche un cambiamento culturale molto reale che deve avvenire per incoraggiare i broadcaster, le piattaforme e i marketer a lavorare a stretto contatto per ottenere una migliore produttività su tutta la linea. Per quanto riguarda la misurazione cross-mediale, è ancora più importante disporre di terze parti indipendenti come Nielsen e di revisori come l'MRC che ci aiutino a trovare una fonte comune di verità nel mare degli interessi in competizione e a navigare in un panorama molto confuso".

Nielsen ha già iniziato a trasformare le sue soluzioni di misurazione dell'audience per aumentare la resilienza e la flessibilità. Come già annunciato in precedenza, Nielsen sta rendendo a prova di futuro la sua misurazione digitale, evolvendo la sua valuta TV nazionale per includere la misurazione indirizzabile ed espandendo la copertura della TV connessa (CTV) per includere altri produttori di smart TV e piattaforme video digitali nel 2021. A partire dal quarto trimestre del 2022, Nielsen rilascerà valutazioni crossmediali parallele che forniranno metriche a intervalli inferiori al minuto per i singoli annunci e contenuti, fornendo una maggiore comparabilità tra le piattaforme e i modelli pubblicitari, oltre a un'ampia reportistica sulle campagne. Nielsen prevede che questa misurazione diventerà la base del processo di acquisto e vendita cross-mediale, sostituendo l'attuale forma di misurazione televisiva e digitale non più tardi della stagione autunnale 2024.  

"L'attuale panorama di misurazione frammentato rende la pianificazione, l'implementazione e la validazione di campagne multipiattaforma eccessivamente complesse e sempre meno prevedibili", ha dichiarato Adam Gerber, Global Chief Media Officer di Essence. "Mentre passiamo a modelli indirizzabili, diamo priorità alla portata e ottimizziamo i risultati, è fondamentale sviluppare e adottare soluzioni di misurazione coerenti e da un'unica fonte". Il nuovo approccio cross-mediale di Nielsen è un passo importante per fornire la fiducia e la trasparenza di cui gli inserzionisti hanno bisogno per sostenere campagne olistiche". 

"Ogni innovazione che sposta l'ago della bilancia verso la cattura del vero ROI tra i media, in particolare tra le piattaforme per creare coerenza nel reporting in modo che le persone non stiano valutando i propri compiti, ottiene il pollice in su da parte di IPG Mediabrands. Non vediamo l'ora di sottoporre tutti i media agli stessi standard di responsabilità e trasparenza delle performance grazie al nuovo prodotto di Nielsen", ha dichiarato Daryl Lee, Global CEO di IPG Mediabrands.

Nielsen ha iniziato a unificare la sua piattaforma tecnologica per rendere i suoi prodotti di misurazione dell'audience più interoperabili, flessibili e scalabili. Questo risolve il problema della misurazione cross-mediale abbracciando una mentalità "ONE" per modernizzare i suoi pannelli, le sue piattaforme e i suoi prodotti. 

  • Piattaforma ONE: Nielsen ha sviluppato una piattaforma unificata, basata su cloud, che consente una facile integrazione e normalizzazione di grandi insiemi di dati, tra cui i dati di riconoscimento automatico dei contenuti (ACR) e i dati sui percorsi di ritorno (RPD), nonché integrazioni dirette con le piattaforme digitali e i fornitori di CTV. Sarà inoltre supportata da uno stack tecnologico flessibile che consente di creare modelli su larga scala utilizzando tecniche e algoritmi di apprendimento automatico per fornire più rapidamente una reale comparabilità e coerenza tra le fonti. 
  • ONE Panel: Nielsen unificherà i suoi panel e meter gold-standard in un unico panel rappresentativo a livello geografico che raccoglierà le visualizzazioni attraverso i dispositivi, tra cui TV, CTV, dispositivi mobili e computer. Il panel Nielsen ONE è alla base del suo nuovo sistema di risoluzione ID per convalidare le audience e deduplicare le esposizioni tra annunci e contenuti.  
  • UN UNICO PRODOTTO: Nielsen sta semplificando il suo portafoglio di soluzioni televisive e digitali in un unico prodotto cross-mediale che fornisce metriche di portata e frequenza offrendo una visione olistica e deduplicata delle performance dei contenuti e degli annunci, indipendentemente da schermo, dispositivo o piattaforma. Una componente chiave di questa soluzione è una nuova tecnologia proprietaria che misurerà ogni singolo annuncio sulla TV lineare a livello di subminuto, per tenere conto degli esatti minuti di pubblicità.

Nielsen ha progettato la struttura portante per fornire metriche olistiche e crossmediali su tutti i video e continua a gettare le fondamenta che sosterranno la misurazione dei risultati e aiuteranno gli inserzionisti a massimizzare il ROI. Grazie alla proprietà dello stack tecnologico e dell'infrastruttura di back-end, nonché all'accesso ad ampi set di dati, Nielsen lancerà rapidamente nuovi prodotti, set di funzionalità e approfondimenti sui dati, mantenendo la qualità e la continuità dei suoi servizi di misurazione e adattandosi ai continui cambiamenti del panorama tecnologico e della privacy.

Informazioni su Nielsen

Nielsen Holdings plc (NYSE: NLSN) è un'azienda globale di misurazione e analisi dei dati che fornisce la visione più completa e affidabile disponibile dei consumatori e dei mercati di tutto il mondo. Nielsen è suddivisa in due unità di business. Nielsen Global Media fornisce ai settori dei media e della pubblicità metriche imparziali e affidabili che creano una comprensione condivisa del settore, necessaria per il funzionamento dei mercati. Nielsen Global Connect fornisce ai produttori di beni di consumo confezionati e ai rivenditori informazioni e approfondimenti accurati e attuabili e un quadro completo del mercato complesso e mutevole di cui le aziende hanno bisogno per innovare e crescere.

Il nostro approccio combina i dati proprietari di Nielsen con altre fonti di dati per aiutare i clienti di tutto il mondo a capire cosa sta accadendo ora, cosa accadrà in seguito e come agire al meglio sulla base di queste conoscenze.

Azienda S&P 500, Nielsen è presente in oltre 90 Paesi e copre più del 90% della popolazione mondiale. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.nielsen.com.

Contatti

Nielsen

Sunok Pak

sunok.pak@nielsen.com

Nielsen

Gorki De Los Santos

gorki.delossantos@nielsen.com

it