Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

Il futuro della TV è sociale

1 minuto di lettura | Febbraio 2013

Di Steve Hasker, Presidente di Global Media Products e Advertiser Solutions

Mentre il ciclo mediatico del Super Bowl si chiude, è difficile ignorare che l'evento è stato una vittoria per la social TV. Consideriamo i numeri del Super Bowl XLVII, uno degli eventi televisivi più seguiti di sempre: ha attirato un pubblico medio di 108,7 milioni di spettatori e ha ispirato 26,1 milioni di Tweet. Quando le luci si sono spente in metà dello stadio, il pubblico si è rivolto a Twitter, a riprova del fatto che il modo in cui il pubblico interagisce con la programmazione televisiva è cambiato per sempre.

Se per decenni l'industria televisiva ha attribuito un valore all'audience, oggi la questione è come capire il valore dell'attività televisiva sociale. La missione di Nielsen è quella di misurare l'intera audience, compresa l'odierna componente vitale della social TV. Grazie all'accordo recentemente annunciato con Twitter per la creazione di un rating della social TV basato sulla nostra piattaforma SocialGuide, saremo in grado di fornire questa risposta entro alcuni mesi.

Oggi Twitter ha annunciato l'acquisizione di Bluefin Labs, una società di analisi della social TV, per incrementare le sue capacità di data science e la sua esperienza interna nella social TV. Questo li aiuterà a creare nuovi prodotti pubblicitari innovativi ed esperienze per i consumatori che si basano sulla nostra collaborazione con Twitter e sulla nostra precedente acquisizione di SocialGuide. Non vediamo l'ora di sviluppare nuovi prodotti e ricerche per aiutare i network, le agenzie e i marchi a comprendere appieno il loro pubblico. Rimanete sintonizzati mentre andiamo avanti, lavorando con i nostri clienti e guardando alla stagione degli upfront.