Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

IL POSTO DELLA TV NELL'APPARTAMENTO

7 minuti di lettura | Gennaio 2014

Il posto più popolare per il televisore è la camera da letto: Il 71% delle persone che vivono in una famiglia con televisione ha un televisore in quella stanza. Secondo i dati dell'indagine Nielsen Audience Survey di ottobre 2013, la maggior parte del tempo che trascorriamo a guardare la TV è in camera da letto, con il 52% del tempo giornaliero trascorso in camera da letto.

Budapest, 6 gennaio 2014 - Nell'ottobre 2013, la metà delle famiglie ungheresi possedeva più televisori. La Nielsen Audience Survey ha utilizzato uno speciale database di televisori per esaminare la collocazione del televisore nell'appartamento e il comportamento degli spettatori nelle diverse stanze dell'appartamento.

Distribuzione della visione televisiva giornaliera per stanza

L'intera popolazione ha trascorso più della metà del tempo a guardare la TV in camera da letto, spendendo 145 minuti nell'ottobre 2013 su una media di 277 minuti di visione della TV al giorno. I televisori in salotto hanno ricevuto una media di 108 minuti al giorno, il televisore nella stanza dei bambini 12, l'apparecchio in cucina 9 e i televisori in altre stanze dell'appartamento solo 3 minuti.
I ragazzi di età compresa tra i 4 e i 17 anni hanno trascorso un quarto dei loro 191 minuti al giorno guardando la TV davanti al televisore della scuola materna, mentre hanno trascorso più tempo guardando i televisori sia in salotto che in camera da letto.

La distribuzione di quasi 4 ore di visione della televisione al giorno da parte della fascia d'età 18-49, commercialmente rilevante, per stanza è simile a quella della popolazione totale: Il 52% del tempo trascorso davanti al televisore è stato trascorso in camera da letto, il 41% in soggiorno e il 4% nella stanza dei bambini.
Le persone di età superiore ai 50 anni hanno trascorso 6 ore al giorno davanti alla TV nel mese di ottobre, di cui più tempo della media è stato trascorso in camera da letto e in cucina, e una quantità relativamente minore in salotto.

Posizione dei televisori nell'appartamento

Tra la popolazione totale, il posto più popolare per la TV è la camera da letto: alla fine di ottobre 2013, il 71% delle famiglie con televisione aveva la TV in camera da letto, il 54% in soggiorno, il 17% nella stanza dei bambini e il 9% in cucina.
La metà di coloro che vivevano in famiglie con una sola TV aveva una sola TV in soggiorno e il 48% in camera da letto. Nella stragrande maggioranza di coloro che vivono in una famiglia con più TV, l'86% ha un televisore in camera da letto. Il 56% aveva la TV in soggiorno, il 27% nella camera dei bambini, il 15% in cucina e il 5% in altre stanze.


Gli ultracinquantenni hanno una percentuale maggiore di TV in camera da letto e minore in soggiorno rispetto alle generazioni più giovani. Per ragioni comprensibili, la prevalenza di TV nelle stanze dei bambini mostra la maggiore differenza per età: mentre il 41% dei bambini di età compresa tra i 4 e i 17 anni vive in una famiglia con
TV nella stanza dei bambini, la proporzione è molto più bassa per le altre due fasce d'età: il 20% dei giovani di età compresa tra i 18 e i 49 anni e solo il 4% degli ultracinquantenni vive in un appartamento con una stanza dei bambini e una TV. La cucina è dominata dalle persone di età superiore ai 50 anni, ma i televisori non aumentano l'elenco delle attrezzature da cucina in misura significativa, solo l'11%.

Accesso giornaliero per camera

Oltre il 60% di coloro che hanno un televisore in camera da letto lo accende per almeno un minuto al giorno, mentre l'accesso quotidiano ai televisori in salotto è simile. Il 29% di coloro che hanno un televisore nella stanza dei bambini lo utilizza quotidianamente, rispetto al 44% di coloro che hanno un apparecchio da cucina.
L'83% di coloro che vivono in una famiglia con TV ha acceso il televisore per almeno un minuto in un giorno medio se si trovava in camera da letto e il 76% se si trovava in soggiorno. Il 53% di coloro che vivono in famiglie con più TV usa il televisore in camera da letto, il 55% in soggiorno, il 28% in cameretta e il 42% in cucina (le percentuali si riferiscono sempre a coloro che hanno la TV in camera).

La metà dei bambini di età compresa tra i 4 e i 17 anni che hanno la TV nella cameretta la guarda per almeno un minuto in un giorno medio. La percentuale di bambini che hanno usato la TV in salotto in un giorno medio è leggermente più alta (54%).
Il 57-57% dei giovani tra i 18 e i 49 anni guarda la TV in camera da letto o in soggiorno, a condizione che abbiano un televisore in quella stanza. Il 20% dei bambini nella scuola materna ha acceso la TV e il 29% in cucina per almeno un minuto.


Oltre il 70% delle persone di età superiore ai 50 anni guardava quotidianamente la TV in camera da letto e in soggiorno. Anche la maggior parte di coloro che tenevano la TV in cucina, il 63%, utilizzava l'apparecchio quotidianamente. Tuttavia, i membri del gruppo di età più avanzata che ne hanno avuto l'opportunità non hanno guardato intensamente la stanza dei bambini: solo il 10% di loro ha guardato il programma in corso nella stanza dei bambini per almeno un minuto.

Tempo di osservazione giornaliero per stanza

La popolazione totale trascorre 204 minuti in camera da letto in un giorno medio e quasi la stessa quantità, 202 minuti davanti alla TV in salotto. Coloro che avevano un televisore in camera hanno trascorso 68 minuti davanti alla TV nella stanza dei bambini e 93 minuti davanti alla TV in cucina.
Chi viveva in una famiglia con TV guardava la TV per un periodo di tempo più lungo, 327 minuti, quando era in camera da letto rispetto a chi aveva l'apparecchio in soggiorno. In quest'ultimo caso, la media giornaliera era di 279 minuti.


Coloro che vivono in famiglie con più TV guardano in media 159 minuti al giorno in camera da letto, 163 minuti in soggiorno, 62 minuti nella stanza dei bambini e 85 minuti in cucina, a condizione che ci sia una TV in ogni stanza.
Osservando il tempo di visione giornaliero nelle diverse stanze dell'appartamento in base alla fascia d'età, si può notare che i ragazzi tra i 4 e i 17 anni trascorrono la maggior parte del tempo a guardare la TV in soggiorno, con una media di 135 minuti al giorno; quasi 20 minuti in più rispetto alla TV nella stanza dei bambini. I giovani che hanno un televisore in cucina non guardano la TV in cucina per mezz'ora.

Le persone di età compresa tra i 18 e i 49 anni guardavano 172 minuti al giorno in camera da letto e quasi la stessa quantità di 170 minuti in salotto. I membri della fascia d'età che avevano un televisore nella cameretta lo usavano in media per tre quarti d'ora e guardavano l'apparecchio in cucina per 52 minuti al giorno.
Le persone di età superiore ai 50 anni hanno trascorso più di 4 ore e mezza davanti all'apparecchio in camera da letto e lo stesso si può dire per la TV in salotto. Le persone di età superiore ai 50 anni hanno guardato la TV in cucina per 145 minuti al giorno, ma hanno avuto solo 18 minuti al giorno per guardare il dispositivo nella stanza dei bambini.

Percentuale di pubblico dei gruppi di canali

Nell'ottobre 2013, le tasse commerciali nazionali rappresentavano il 30% del tempo totale trascorso dalla popolazione a guardare la televisione. I canali generalisti hanno rappresentato un totale del 17%, le emittenti di servizio pubblico il 14%, i canali cinematografici il 9% e i canali per bambini il 5%, mentre i canali tematici si sono spartiti il resto del tempo di visione televisiva. Il tempo trascorso su DVD, video o videogiochi ha rappresentato il 3% del tempo totale di visione televisiva e l'utilizzo di altri canali televisivi il 7%.
Esaminando i riferimenti ai canali per stanza, si può affermare che l'uso della TV nella stanza dei bambini si discosta maggiormente dalla media: nel periodo in esame, la programmazione dei canali per bambini ha rappresentato ben un quarto del consumo televisivo nella stanza dei bambini. Il consumo di canali commerciali nazionali e la percentuale di DVD, video e videogiochi nella televisione per bambini sono ancora leggermente superiori alla media. I film e i canali di servizio pubblico, invece, rappresentano una quota media del consumo televisivo in camera.
Per quanto riguarda le due stanze più significative per la televisione, il soggiorno e la camera da letto non differiscono in modo significativo dalle preferenze dei canali. Il consumo di canali di intrattenimento generale rappresenta una quota superiore alla media del 24% della visione della TV in cucina, ma anche la percentuale di tempo dedicata alla visione di canali di servizio pubblico e di notizie è notevolmente elevata.


Informazioni sulla misurazione dell'audience Nielsen
fornisce quotidianamente una "moneta comune" alle aziende televisive, alle agenzie e agli inserzionisti sulla base di un sistema indipendente e trasparente. L'indipendenza, l'affidabilità professionale e la credibilità della misurazione dell'audience della nostra azienda sono state confermate da diverse valutazioni e verifiche indipendenti.