Passa al contenuto
Approfondimenti > Sport e giochi

Rimasterizzazioni, remake e reboot sono sempre più richiesti dai videogiocatori

3 minuti di lettura | Agosto 2021

L'industria mondiale dei videogiochi è maturata incredibilmente rispetto ai suoi primi anni, ma questo non ha eroso l'interesse dei giocatori per i titoli che sono in circolazione fin dai primi giorni delle console moderne. Proprio come accade a Hollywood, la libreria di rimasterizzazioni, remake e reboot è in continua crescita, coinvolgendo sia i giocatori in cerca di nostalgia sia quelli che non erano ancora nati quando sono usciti gli originali.

Ma i remake dei giochi non si limitano a coinvolgere gli adulti che sono cresciuti con titoli che ora sono diventati dei nomi famosi. Sono una grande fonte di denaro. I ricavi digitali dei principali remake sono quasi raddoppiati tra il 2018 e il 2020, e i guadagni dei remake sono aumentati nel 2020, grazie alla popolarità dei marchi più noti, che hanno trascorso gran parte dell'anno a casa. Famosi franchise di giochi come Mario Kart, Call of Duty, Smash Bros., Madden NFL, Assassin's Creed e Dragon Ball sono stati tutti tra i 20 giochi più venduti lo scorso anno.

Sappiamo che l'anno scorso l 'impegno nei videogiochi è salito alle stelle, ma l'impegno si è esteso ben oltre i videogiocatori appassionati. Secondo l'Entertainment Software Association (ESA), negli Stati Uniti ci sono quasi 227 milioni di giocatori di videogiochi. E mentre le persone tra i 18 e i 34 anni rappresentano il gruppo più numeroso di giocatori (38%), l'ESA riferisce che il 14% dei giocatori ha tra i 35 e i 44 anni e il 12% tra i 45 e i 54 anni. Inoltre, il 74% dei genitori dichiara di giocare con i propri figli. Questo dato non solo evidenzia l'ampia attrattiva del gioco, ma sottolinea anche il coinvolgimento dei consumatori che avranno familiarità con i titoli nostalgici, data la probabilità di esservi stati esposti o di avervi giocato da bambini.

The Legend of Zelda: Skyward Sword HD è l'ultima proposta nel gruppo dei remaster/remake/reboot e arriva sul mercato il 16 luglio per Nintendo Switch. Mentre l'originale di The Legend of Zelda risale al 1986, questo gioco è una rimasterizzazione in alta definizione del capitolo Skyward Sword del franchise, uscito per Wii nel 2011. Sebbene il remake sia rimasto in gran parte invariato rispetto all'originale in termini di storia e gioco, è comunque entrato nella classifica dei 15 giochi più attesi tra i titoli rimasterizzati, rifatti e reboot degli ultimi otto anni, tra quelli rilevati dai dati di Nielsen Video Game Tracking (VGT). Il primo posto spetta a Final Fantasy VII Remake che, a differenza di The Legend of Zelda: Skyward Sword HD, include una quantità significativa di nuovi contenuti di gioco. Il remake è uscito l'anno scorso, 23 anni dopo il debutto dell'originale Final Fantasy VII .

The Legend of Zelda: Skyward Sword HD si è piazzato al n. 12 della classifica dei remaster/remake/reboot più attesi, ma ha conquistato il primo posto tra gli 11 titoli che dovrebbero arrivare sul mercato nel luglio 2021. Con un Game Rank pari a 90, il titolo è stato più atteso di una serie di nuovi titoli, tra cui Sniper Elite VR, Monster Hunter 2: Wings of Ruin e Samurai Warriors 5.

Metodologia

I dati di Nielsen Game Rank indicano la posizione di un gioco in termini di anticipazione complessiva prima del lancio da parte dei consumatori, rispetto alle uscite precedenti sulla stessa piattaforma.