Passa al contenuto
Approfondimenti > TV e streaming

Rapporto speciale Nielsen Streaming Content Ratings: Stranger Things e Obi-Wan Kenobi

4 minuti di lettura | Brian Fuhrer, SVP, Product Strategy & Thought Leadership | Giugno 2022

In quello che è stato probabilmente il weekend più atteso di sempre per lo streaming, i primi sette episodi della stagione 4 di Stranger Things di Netflix si sono confrontati con l'ultima uscita del canone di Star Wars , gli episodi 1 e 2 di Obi-Wan Kenobi di Disney+. Per comprendere meglio l'impatto di queste nuove uscite in streaming, abbiamo analizzato i dati di visualizzazione di entrambe le serie nel periodo 23 maggio-29 maggio 2022, utilizzando Nielsen Streaming Content Ratings, che fornisce una misurazione sindacale di programmi ed episodi per servizio di streaming. 

Nonostante il rilascio leggermente anticipato di Obi-Wan rispetto ai nuovi contenuti di Stranger Things , le stagioni precedentemente disponibili, unite al numero di episodi rilasciati, hanno portato a un vantaggio insormontabile in termini di minuti visti per il team Stranger Things. I ragazzi di Hawkins (la città fittizia di Stranger Things) hanno totalizzato 5,1 miliardi di minuti di visione nelle quattro stagioni, contro il miliardo del famoso cavaliere Jedi. Ma è importante capire il contesto generale di entrambe le anteprime e i calcoli sottostanti. Finora abbiamo analizzato l'audience dello streaming in base ai minuti, ma qui aggiungeremo altre statistiche per avere un'ulteriore prospettiva e un confronto. 

L'uscita della Stagione 4 di Stranger Things ha fatto sì che fosse solo il terzo titolo a superare la soglia dei 5 miliardi di minuti di visione settimanali e lo colloca al terzo posto in assoluto(Tiger King ha raggiunto i 5,3 miliardi e Ozark i 5,2 miliardi, entrambi durante il periodo di blocco della pandemia nel marzo 2020). Gli attuali sette episodi della stagione 4 (altri due seguiranno a luglio) hanno totalizzato da soli oltre 4 miliardi di minuti.

Per Disney+, Obi-Wan Kenobi rappresenta il più grande weekend di première di una serie originale su Disney+, ed è solo il terzo titolo non cinematografico sullo streamer a superare 1 miliardo di minuti di visione( ancheLoki lo ha fatto due volte nel luglio 2021, ma con cinque episodi e la settimana successiva con sei).

Ma i minuti visti offrono un vantaggio ai programmi che hanno più contenuti, sia attraverso più stagioni, più episodi o episodi di durata maggiore. Dal punto di vista dei "minuti disponibili", Stranger Things ha un netto vantaggio in tutte e tre le categorie, con 32 episodi contro i due di Obi-Wan Kenobi, oltre a una durata maggiore all'interno di quei 32 episodi. Ma per un confronto più diretto tra le due anteprime, ci concentreremo sul primo episodio di ogni uscita(Stranger Things Stagione 4, Episodio 1 e Obi-Wan Kenobi Stagione 1, Episodio 1) e guarderemo agli spettatori totali nel minuto medio di ogni episodio.

Allineando i due episodi, è chiaro che Disney+ ha avuto una partenza solida con spettatori proiettati nel minuto medio di venerdì. In questo caso, il primo episodio di Obi-Wan Kenobi ha ottenuto un vantaggio del 4% sul corrispondente episodio di Stranger Things (6,2 milioni di telespettatori totali contro 6,0 milioni di telespettatori totali) e ha vinto il primo giorno completo di disponibilità. Tuttavia, se si considera l'intero weekend della première, l'episodio 1 di Stranger Things ha attirato 12,7 milioni di spettatori nel minuto medio contro gli 11,2 milioni dell'episodio 1 di Obi-Wan .

Al contrario, se si considerano i minuti di visione, la differenza nella durata degli episodi (53 minuti per Obi-Wan Kenobi Stagione 1, Episodio 1 contro 76 minuti per Stranger Things Stagione 4, Episodio 1) diventa più evidente e, insieme alla ricettività dei consumatori, contribuisce a dare a Stranger Things un vantaggio del 38% per il venerdì e un vantaggio del 63% alla fine del weekend.

A prescindere dai calcoli, lo streaming ha dato il via all'estate 2022 con due grandi successi, per la gioia degli spettatori che hanno risposto con un totale di 6,2 miliardi di minuti di visione.

Con altri rilasci previsti nei prossimi mesi, continueremo a monitorare i Nielsen Streaming Content Ratings, che consentono ai nostri clienti di comprendere il comportamento del pubblico attraverso i contenuti lineari e in streaming per posizionare e valorizzare nel modo più efficace la loro programmazione. Il servizio Streaming Content Ratings copre i contenuti di Netflix, Amazon Prime Video, Hulu, Disney+, AppleTV,+ e prevede di espandersi ad altri servizi nel prossimo futuro.

it