Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

iHealth: Come i consumatori usano la tecnologia per mantenersi in salute

4 minuti di lettura | Aprile 2014

Non è un segreto che la tecnologia abbia conquistato quasi ogni aspetto della nostra vita: Viviamo sui nostri smartphone, leggiamo libri su e-reader, condividiamo pensieri profondi su Twitter, diffondiamo istantanee su Instagram e pianifichiamo progetti su Pinterest. Ma la tecnologia non si limita a tenerci connessi e a intrattenerci. In particolare, l'uso di Internet e della tecnologia sta iniziando a prendere piede tra i consumatori di oggi, attenti alla salute. E a giudicare dai risultati di una recente ricerca Nielsen, quasi tre quarti degli americani potrebbero essere clienti privilegiati.

Secondo l'indagine Nielsen su salute e benessere, oltre il 70% degli americani dichiara di impegnarsi attivamente per diventare più sano o per mantenere la propria salute attuale. Cosa li motiva? Principalmente la famiglia e gli amici (49%), seguiti dai media come i notiziari o i programmi televisivi (32%). Gli americani hanno anche dichiarato di prestare attenzione alle indicazioni contenute nelle confezioni (26%) e alle insegne e agli opuscoli dei negozi (22%).

Tuttavia, nonostante le risposte degli intervistati, pochi si impegnano nel regno digitale per raggiungere i propri obiettivi di salute. Infatti, lo studio ha rilevato che solo il 19% dei consumatori ha dichiarato che i blog e i siti di social media influenzano le loro scelte di prodotti salutari, e solo il 17% è stato influenzato dai siti web dei marchi o delle aziende.

ENTRARE NEGLI INDOSSABILI

Sebbene la consapevolezza della tecnologia indossabile, come le fitness band per l'autocontrollo e i dispositivi mHealth (salute mobile) per il monitoraggio delle condizioni mediche, sia elevata tra i consumatori (70%), solo il 15% degli americani li utilizza attualmente, secondo il recente rapporto Nielsen sulla vita connessa. Tra i consumatori che conoscono la tecnologia indossabile, il 61% utilizza fitness band e il 17% dispositivi mHealth come i contapassi.

Considerando l'intera popolazione, l'indagine Health and Wellness ha rilevato che solo il 15% utilizza un sito web o un'applicazione mobile per il monitoraggio delle calorie e il 13% ha dichiarato di utilizzare videogiochi per il fitness su telefoni, dispositivi mobili, tablet, console per videogiochi o tablet per mantenersi in salute.

FATTORI DI DECISIONE D'ACQUISTO

Come si informano i consumatori su questi dispositivi e dove li acquistano? Prima di acquistare i dispositivi, il 48% dei possessori di fitness band e il 54% di quelli di dispositivi sanitari hanno cercato informazioni online. Anche le raccomandazioni di familiari e amici sono state le principali fonti di informazione (36% dei possessori di fitness band, 25% dei possessori di dispositivi mHealth), così come la ricerca in negozio (30%, rispettivamente). I produttori di fitness band, in particolare, dovrebbero tenere conto dell'importanza di un'esperienza diretta, visto che il 37% dei consumatori ha acquistato i fitness band in negozio, rispetto al 33% online attraverso il sito web del marchio e al 27% online attraverso una terza parte.

E i consumatori non acquistano questi dispositivi solo perché vogliono far parte dell'ultima moda. Una volta acquistati, i possessori di fitness band dichiarano di utilizzare spesso i loro dispositivi: due terzi (62%) li usano quotidianamente, mentre il 29% li usa più volte al giorno. Tra le attività principali dei possessori di fitness band vi sono il monitoraggio dei chilometri percorsi e delle calorie bruciate (rispettivamente per il 62% dei possessori di fitness band) e il monitoraggio dell'attività complessiva (61%). Circa la metà utilizza il fitness band per monitorare la frequenza cardiaca.

I consumatori attenti alla salute si rivolgono anche alle app per smartphone per tenere sotto controllo il proprio benessere. Nel gennaio 2014, 45,8 milioni di possessori di smartphone statunitensi hanno utilizzato un'applicazione per il fitness e la salute, con un aumento del 18% rispetto ai 39 milioni di utenti dello stesso mese dell'anno precedente.

BARRIERE ALL'INGRESSO

Sebbene i consumatori affermino che il prezzo è una delle principali preoccupazioni per l'acquisto di qualsiasi tecnologia indossabile, il 28% degli utenti di fitness band dichiara che il proprio dispositivo valeva il prezzo. La privacy e la mancanza di funzioni esclusive sono le preoccupazioni più forti quando si parla di wearable in generale, con quasi tre persone su 10 che indicano che questi dispositivi renderanno troppo facile per gli altri accedere alle informazioni personali e il 28% che ritiene che non facciano nulla che i consumatori non possano già fare su un dispositivo che già possiedono. Il 17% ha dichiarato che prenderà in considerazione l'acquisto della tecnologia indossabile quando scenderà a un prezzo ragionevole e circa uno su 10 (9%) ha detto che la prenderà in considerazione se i "bug" saranno stati risolti.

METODOLOGIA

Lo studio Nielsen sulla salute e il benessere è un sondaggio online su 471 intervistati ed è stato condotto nel febbraio 2014.

Le informazioni contenute nel Connected Life Report di Nielsen sono state raccolte da un'indagine generale sulla popolazione adulta di 18 anni o più, composta da 3.956 intervistati che sono utenti attuali o non utenti con un elevato interesse per le tecnologie della vita connessa. Gli intervistati hanno completato un sondaggio online autosomministrato all'inizio di novembre 2013. Il campione comprende 2.313 intervistati interessati alla tecnologia indossabile connessa.