Passa al contenuto
Centro notizie >

Nielsen: Gli asiatici americani flettono l'influenza dei consumatori in tutte le regioni

5 minuti di lettura | Maggio 2016

Un nuovo rapporto rileva che gli asiatici americani stanno espandendo la loro portata geografica verso il Sud e il Midwest, mostrando comportamenti d'acquisto specifici per le loro culture e influenzando le abitudini tradizionali.

New York, NY - 19 maggio 2016 - L'impatto e l'influenza degli asiatici americani stanno cambiando e crescendo, secondo Asian Americans: Culturally Diverse and Expanding Their Footprint, un rapporto Nielsen pubblicato oggi. I membri di questo segmento eterogeneo stanno avviando imprese, creando posti di lavoro e contribuendo all'economia statunitense, con un potere d'acquisto attuale di 825 miliardi di dollari, che si prevede salirà a 1.100 miliardi di dollari entro il 2020. Essendo il segmento di popolazione statunitense in più rapida crescita e con un'impronta geografica in espansione nel Midwest e nel Sud, oltre alle tradizionali enclavi di immigrati nell'Ovest e nel Nord-Est, l'impatto degli asiatici-americani sulle preferenze dei consumatori si sta ripercuotendo su tutta l'America tradizionale, con implicazioni di vasta portata per i marchi e i marketer.

Nell'ambito dei continui sforzi di Nielsen per fornire approfondimenti che aiutino i marketer a servire meglio i consumatori asiatico-americani, il rapporto evidenzia i diversi modi in cui questo particolare segmento esercita oggi un'influenza culturale ed economica sul mercato mainstream degli Stati Uniti attraverso una lente regionale.

"Se gli operatori del marketing e le aziende vogliono avere successo, è indispensabile che sviluppino strategie di crescita che tengano conto delle diverse etnie degli asiatici americani, per meglio rispondere alle sfumature culturali di questa comunità multiculturale unica nel suo genere", ha dichiarato Betty Lo, vicepresidente di Community Alliances & Consumer Engagement, Nielsen. Questo segmento non solo ha gusti e preferenze culturalmente specifici, ma anche comportamenti d'acquisto che sono unici a seconda delle regioni geografiche". Inoltre, le proiezioni del censimento statunitense mostrano che gli asiatici americani sono destinati a diventare il più grande gruppo di immigrati della nazione entro il 2055. In quanto imprenditori, titani della tecnologia e consumatori di contenuti digitali, le identità culturali degli asiatici americani giocheranno un ruolo unico nell'influenzare l'economia e il mercato degli Stati Uniti".

"Nielsen è da tempo un partner delle organizzazioni che si occupano di Asia-America e Isole del Pacifico, in quanto fornisce dati culturalmente sensibili sulla nostra multiforme comunità", ha dichiarato Nita Song, co-presidente del Nielsen Asian Pacific American External Advisory Council e presidente di IW Group. "Senza questi dati diversificati, non saremmo consapevoli dell'enorme potere d'acquisto e dell'influenza culturale che gli asiatici-americani esercitano sul mercato tradizionale, ed è per questo che è così importante dire 'sì' se si presenta l'opportunità di partecipare come famiglia Nielsen".

I punti salienti di Asian Americans: Culturalmente diversi e in espansione includono:

Espansione geografica

  • Gli asiatici americani sono diversi e provengono da oltre 40 Paesi di origine. La maggior parte degli immigrati asiatici recenti è emigrata in grandi città; il 63% vive in 15 città statunitensi. Le cinque principali aree metropolitane di destinazione dei recenti immigrati asiatici sono New York-Newark-Jersey City, NY-NJ-PA; Los Angeles-Long Beach-Anaheim, CA; San Francisco-Oakland-Hayward, CA; Washington-Arlington-Alexandria, D.C.-VA-MD; e San Jose-Sunnyvale-Santa Clara, CA.
  • Tra il 2009 e il 2014, l'immigrazione, i trasferimenti e le nuove nascite hanno portato a un aumento della popolazione del 33% (oltre 1,1 milioni) nel Sud e del 29% (538.000) nel Midwest.
  • Il Sud ha registrato la più alta crescita del potere d'acquisto degli asiatici-americani (43%) tra il 2010 e il 2015 e si prevede che continuerà a registrare la crescita maggiore nei prossimi cinque anni.

Fattori economici imprenditoriali

  • Delle 87 startup statunitensi valutate oltre 1 miliardo di dollari e potenzialmente in grado di essere quotate in borsa, 19 sono state fondate da immigrati asiatici-americani.
  • Secondo il Survey of Business Owners del Censimento degli Stati Uniti, recentemente pubblicato, il numero di aziende di proprietà di asiatici-americani è cresciuto del 24% tra il 2007 e il 2012 e ha registrato il più alto aumento percentuale delle vendite (38%) rispetto a qualsiasi altro gruppo razziale o etnico.
  • Degli 11,6 milioni di asiatici americani che lavorano, circa il 70% sono dipendenti di aziende a scopo di lucro, il 12% sono impiegati statali, il 7% lavorano per organizzazioni non profit e il 9% sono lavoratori autonomi, mentre l'1% è disoccupato.

Gustatori unici e consumatori sostenibili per l'ambiente

  • Il 79% degli asiatici americani dichiara di preferire cucinare con cibi freschi piuttosto che con cibi in scatola o surgelati. In media, gli asiatici americani acquistano il 69% in più di frutti di mare freschi, il 72% in più di verdure fresche e il 29% in più di frutta fresca rispetto alla popolazione generale. Gli acquirenti asiatico-americani dichiarano di essere più propensi ad acquistare e pagare di più per prodotti riciclabili ed ecologici rispetto alla popolazione generale.
  • Sempre più consumatori di altre razze ed etnie adottano stili e abitudini culinarie asiatico-americane. Prodotti come il latte di soia, le alghe, i curry asiatici e molti altri stanno entrando nei mercati tradizionali.

Titani della tecnologia e consumatori di contenuti

  • Quasi la metà degli asiatici americani che guardano la TV in inglese guarda anche la TV in una lingua asiatica (spettatori in doppia lingua).
  • Gli asiatici americani superano la popolazione generale nel possesso di tutti e tre i principali dispositivi Internet: smartphone, computer domestici e tablet. Anche il sentimento di acquisto online è superiore a quello del mercato generale.
  • Gli asiatici americani sono in testa nell'utilizzo di dispositivi multimediali, con una media di quasi il doppio dei minuti al giorno rispetto alla popolazione generale; trascorrono la metà del tempo sulla TV in diretta rispetto alla popolazione generale. Inoltre, le famiglie asiatico-americane hanno un tasso di utilizzo del DVR molto più basso (43%) rispetto alla popolazione generale (62%). Il 68% delle famiglie asiatico-americane dispone di servizi di video on demand (SVOD) in abbonamento, una percentuale superiore del 21% rispetto alla popolazione generale.

Per ulteriori dettagli e approfondimenti, scaricare Asian Americans: Culturalmente diversi e in espansione.

Unitevi alla conversazione su Facebook(Nielsen Community) e Twitter(@NielsenKnows) utilizzando #NielsenKnows.

Informazioni sulla serie Diverse Intelligence di Nielsen

Nel 2011, Nielsen ha lanciato la Diverse Intelligence Series, un solido portafoglio di report completi che si concentrano esclusivamente sulle abitudini di consumo e di acquisto dei consumatori eterogenei. La serie è diventata una risorsa del settore per aiutare i marchi a comprendere e raggiungere meglio i clienti etnici. Per saperne di più sulla serie di ricerche Nielsen Diverse Intelligence, visitare il sito www.nielsencommunity.com.

Informazioni su Nielsen

Nielsen Holdings plc (NYSE: NLSN) è un'azienda globale di gestione delle performance che fornisce una comprensione completa di ciò che i consumatori guardano e comprano. Il segmento Watch di Nielsen fornisce ai clienti dei media e della pubblicità servizi di misurazione dell'audience totale per tutti i dispositivi su cui vengono consumati i contenuti (video, audio e testo). Il segmento Buy offre ai produttori di beni di consumo confezionati e ai rivenditori l'unica visione globale del settore per la misurazione delle performance di vendita al dettaglio. Integrando le informazioni provenienti dai segmenti Watch e Buy e da altre fonti di dati, Nielsen fornisce ai suoi clienti anche analisi che aiutano a migliorare le prestazioni. Nielsen, una società S&P 500, è presente in oltre 100 Paesi e copre più del 90% della popolazione mondiale. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.nielsen.com. 

CONTATTI

Mia Scott: 646.654.5459; mia.scott@nielsen.comLisaThong: 310.289.5526; lisa.thong@iwgroupinc.com Benjamin Hyun: 310-289-5527; benjamin.hyun@iwgroupinc.com