Passa al contenuto
Centro Notizie > Leadership di pensiero

La crescita attraverso la trasparenza: Una strada da percorrere per la pubblicità digitale

3 minuti di lettura | Marzo 2020

Negli ultimi mesi, Apple e Firefox hanno modificato le politiche dei loro browser per eliminare gradualmente il tracciamento dei cookie di terze parti e Google ha annunciato l'intenzione di fare lo stesso entro due anni. Se da un lato questi cambiamenti sono destinati a favorire i consumatori, dall'altro creano involontariamente un ambiente in cui gli operatori di marketing hanno una visione meno obiettiva del pubblico che vede i loro annunci su app, piattaforme e siti web, soprattutto se non vengono affrontati i casi d'uso di editori e inserzionisti. Senza una visione indipendente, la fiducia del mercato nella pubblicità digitale potrebbe subire una significativa erosione. 

Per Nielsen, creare fiducia attraverso l'innovazione fa parte del nostro DNA. Nel 1950 abbiamo introdotto i primi rating televisivi in risposta al lancio delle prime emittenti nazionali. Con la frammentazione degli ascolti, abbiamo sperimentato metodi per correggere le distorsioni nelle grandi fonti di dati, in modo da poterle introdurre nei nostri panel sui media. Oggi stiamo innovando per misurare il digitale e lo streaming e creare un nuovo paradigma di misurazione per mantenere intatto il mercato comune.

Ciò che accomuna tutti questi momenti con quello attuale è che la trasparenza è essenziale per sbloccare la crescita. I media digitali sostengono un ecosistema che connette le persone in tutto il mondo. Per continuare a crescere, il mercato ha bisogno di avere la certezza che le misurazioni da cui dipende siano imparziali, costruite nel rispetto fondamentale della privacy dei consumatori e in grado di sopravvivere al prossimo decennio di innovazione dei media. 

Ecco tre iniziative che stiamo intraprendendo per garantire che la misurazione Nielsen continui a portare trasparenza alla pubblicità digitale:  

  • Il nuovo modello di misurazione dei media. La misurazione del futuro della pubblicità digitale richiede tecniche e tecnologie che non dipendono dai cookie o da altre forme di identità digitale condivisa. Stiamo collaborando con i principali operatori della TV connessa per misurare il pubblico che vede gli annunci sulle loro piattaforme. Ad esempio, Nielsen ha lavorato a stretto contatto con Google per garantire che la nostra misurazione di YouTube sia disponibile per gli operatori del marketing attraverso l'ambiente Ads Data Hub di Google. Queste mosse cruciali e altre simili garantiscono che Nielsen continuerà a fornire trasparenza a un mercato in evoluzione.
  • Innovazione incentrata sulla privacy. Con l'evoluzione della misurazione della pubblicità digitale, ci sforziamo di mettere la privacy al centro dei nostri requisiti e delle nostre metodologie di progettazione. Ci concentriamo sullo sviluppo di nuovi algoritmi, modelli e metodologie di deduplicazione che tengano conto delle scelte dei consumatori sulle modalità di raccolta e utilizzo dei dati a livello di base. Questo è ormai un requisito fondamentale per tutti i prodotti. Con la privacy al centro dello sviluppo dei prodotti, creeremo soluzioni che forniranno una maggiore comprensione del modo in cui gli annunci pubblicitari determinano la portata e i risultati su tutte le piattaforme.
  • Un truth set per i media multipiattaforma. Con l'aumento della frammentazione dei media e delle barriere alla misurazione diretta, il ruolo dei truth set nei media aumenta in modo esponenziale. Grazie agli investimenti nei nostri media panel, Nielsen sta ampliando i dispositivi e le fonti che copriamo per alimentare le analisi di reach, frequenza e ROI cross-site e cross-platform. Questo include sia la misurazione a campione che quella basata sul censimento. Siamo concentrati sull'espansione della nostra copertura di misurazione per riflettere la diversità di ciò che le persone di tutto il mondo ascoltano, guardano e leggono.

Ancora una volta, la scelta che il nostro settore si trova ad affrontare è quella di crescere attraverso la trasparenza o di contrarsi con la frammentazione del mercato. Noi di Nielsen crediamo che sia assolutamente possibile avere sia la privacy dei consumatori che l'equità del mercato, e ci impegniamo a fare in modo che ciò accada.

Questo articolo è stato pubblicato originariamente su Adweek.