Passa al contenuto
Approfondimenti > Largo consumo e vendita al dettaglio

Corsa contro il COVID-19: Un'immersione profonda su come i consumatori indonesiani stanno reagendo al virus

4 minuti di lettura | Aprile 2020

La nuova pandemia di coronavirus (COVID-19) che ha colpito tutto il mondo ha causato cambiamenti significativi nella vita delle persone. Un'indagine Nielsen ha identificato sei soglie che tracciano le tendenze del comportamento dei consumatori di tutto il mondo, in quanto i mercati sono stati colpiti dal virus. Se all'inizio di marzo l'Indonesia è stato uno degli ultimi Paesi asiatici a confermare un'infezione da COVID-19, da allora i casi sono aumentati e l'Indonesia si è unita a molti altri mercati del mondo con il livello 5, Restricted Living. A causa delle preoccupazioni legate al virus e alle restrizioni di vita, gli indonesiani stanno adattando le loro abitudini mediatiche e di consumo.

In un recente studio Nielsen, l'82% degli intervistati, per lo più di classe superiore, ha dichiarato di essere a conoscenza della COVID-19 all'inizio di febbraio 2020. Dopo l'annuncio del Presidente Joko Widodo sui primi casi di COVID-19 il 2 marzo, il 61% degli intervistati ha controllato più volte al giorno le notizie relative alla COVID-19 attraverso vari canali mediatici.

Lo studio ha rilevato che i social media (80%), i notiziari televisivi (77%) e i motori di ricerca online (56%) sono stati le fonti di informazione più consultate dai consumatori per ottenere aggiornamenti sulla COVID-19.

Comportamento del consumatore nella ricerca di aggiornamenti del COVID-19

In seguito alla politica di permanenza a casa del Paese per prevenire la diffusione della COVID-19, il 30% degli intervistati ha pianificato di fare acquisti online più spesso. Il fenomeno ha influenzato anche la visione della TV, con un aumento degli ascolti dal 2,6% dell'8 marzo al 13,6% del 15 marzo. L'aumento maggiore è stato registrato nel pubblico più giovane, con un incremento degli ascolti del 23% per i bambini di età compresa tra i 5 e i 9 anni e del 22% per i giovani di età compresa tra i 15 e i 19 anni.

COVID-19-Impatto verso il rating TV

In altri Paesi asiatici abbiamo assistito all'ascesa dell'"economia domestica", con i consumatori che rimangono a casa a causa delle preoccupazioni per il virus e spostano la spesa per soddisfare questo nuovo stile di vita. In Indonesia, il 50% dei consumatori ha ridotto l'intrattenimento fuori casa e il 46% ha ridotto i pasti fuori casa. D'altra parte, il 49% dei consumatori ha cucinato a casa più spesso, e questo ha spinto la crescita delle vendite di prodotti di base e freschi, come uova (+26), carne (+19%), pollame (+25%) e frutta e verdura (+8%).

I consumatori tendono a cucinare in casa

Per prepararsi alle misure per stare a casa, i consumatori di tutto il mondo hanno acquistato prodotti simili come parte della loro dispensa. In Indonesia, molti acquirenti si sono rivolti ai punti vendita del commercio moderno per la preparazione della dispensa, anche se ci sono state alcune differenze tra i segmenti di consumatori e le regioni. A livello nazionale, i consumatori di classe superiore fanno la spesa più spesso negli ipermercati/supermercati rispetto agli altri consumatori. A JakartaGreater, invece, la tendenza è diversa: non solo i consumatori di classe superiore, ma anche quelli di classe media e bassa fanno più acquisti negli ipermercati/supermercati.

Oltre a fare scorta di prodotti per la dispensa, la salute e l'igiene sono diventate le principali preoccupazioni dei consumatori nell'ambito dell'attuale pandemia. E i primi studi condotti in Cina dimostrano che la salute continuerà a essere una preoccupazione fondamentale anche quando i tassi di infezione rallenteranno e l'Indonesia entrerà in una nuova normalità. Il 44% degli intervistati ha dichiarato di consumare più spesso prodotti per la salute e il 37% di consumare più spesso bevande vitaminiche. Gli operatori del settore delle vitamine e delle farmacie hanno colto questa opportunità e hanno aumentato i loro budget pubblicitari in TV. La spesa pubblicitaria per le vitamine è aumentata del 14% e ha raggiunto più di 90 miliardi di IDR, mentre quella per i farmaci per la tosse è aumentata del 22%, raggiungendo più di 30 miliardi di IDR.

Per i dettaglianti, la situazione attuale può rappresentare un'opportunità per mantenere la propria attività e, allo stesso tempo, per contribuire a soddisfare le esigenze dei consumatori durante il periodo di permanenza a casa. I supermercati e gli ipermercati hanno un'opportunità soprattutto per i consumatori dell'Upper e di alcuni Middle SES, che potrebbero cercare scorte sufficienti e più alternative di prodotti in assenza dei loro articoli preferiti. Nel frattempo, il Minimarket è la scelta preferita da tutti i SES per la sua vicinanza, che aiuta i consumatori a evitare le grandi folle e l'uso dei trasporti pubblici. 

La cosa più importante che i rivenditori devono fare è monitorare l'allocazione delle scorte, poiché ci sono rischi per la linea di distribuzione. Servizi di consegna con metodi di ordinazione semplici e di facile accesso per i consumatori e l'utilizzo della comunicazione omnichannel, che comprende TV, Internet, social media, app di messaggistica e chat, aiuteranno le aziende a soddisfare le esigenze dei consumatori.

Leggi in Bahasa Indonesia.

Metodologia

Le fonti includono Nielsen Consumer Study (7-10 marzo 2020), Nielsen Scantrack (gennaio-marzo 2020 vs gennaio-marzo 2019), Nielsen Home Panel (gennaio-marzo 2020 vs gennaio-marzo 2019), Nielsen TV Audience Measurement (1-18 marzo 2020), Nielsen Ad Intelligence (1-18 marzo 2020).

Per saperne di più, consultate il nostro servizio completo sul COVID-19.