Passa al contenuto
Centro notizie > Eventi

La pubblicità della Toyota Prius conquista il primo posto ai premi Nielsen per la pubblicità automobilistica

3 minuti di lettura | Aprile 2017

Nel panorama dei media, la TV è ancora il re quando si tratta di consumo. Non sorprende quindi che l'anno scorso la spesa pubblicitaria in TV negli Stati Uniti sia stata pari a 85 miliardi di dollari. Con un tale livello di spesa, i marchi, soprattutto quelli automobilistici, sanno che è fondamentale che i loro messaggi risuonino con i consumatori. Infatti, i dati Ad Intel di Nielsen mostrano che l'anno scorso gli operatori del settore automobilistico hanno speso 13 miliardi di dollari in pubblicità televisiva negli Stati Uniti, pari al 16% del totale della pubblicità sul piccolo schermo. A titolo di confronto, nel 2016 gli operatori del settore hanno speso 1,55 miliardi di dollari per la pubblicità della birra su televisione, radio, stampa, cinema e media esterni.

Poiché la concorrenza è senza pari e l'innovazione è rapida, i marketer, gli inserzionisti e i produttori del settore automobilistico sono costantemente alla ricerca di modi per aumentare i ritorni e accelerare il coinvolgimento del pubblico.

Non c'è alcuna possibilità che la tecnologia passi in secondo piano, quindi il desiderio degli addetti al marketing di mantenere la pubblicità in funzione su tutti i cilindri è una priorità assoluta.

Per l'undicesima edizione dei Nielsen Auto Advertising Awards, che vengono assegnati ai marchi con gli spot più efficaci in TV, il primo premio è stato assegnato a Toyota, per lo spot "The Longest Chase".

Oltre a Toyota che ha ricevuto il massimo riconoscimento, tra gli altri vincitori figurano:

  • Annuncio tecnico dell'anno per il settore automobilistico: Chevrolet Malibu per lo spot "Unbranded Launch" (Agenzia creativa: Commonwealth McCann, Agenzia di pianificazione media: Carat).
  • Campagna di lusso dell'anno: Genesis per l'annuncio "First Date" (Agenzia creativa: Innocean Worldwide, Agenzia di pianificazione media: Canvas Worldwide).
  • Pubblicitario spagnolo dell'anno: Nissan Rogue per l'annuncio "First Impression" (Agenzia creativa: Fluent 360, Agenzia di pianificazione media: Fluent 360 & OMD).

I vincitori sono stati scelti in base alle prestazioni sul mercato, valutate dalle metriche chiave di Nielsen TV Brand Effect. I risultati riflettono la memorizzazione nella vita reale, poiché la visione avviene in un ambiente naturale, con le distrazioni quotidiane.

Data l'importanza della tecnologia nei criteri di acquisto dei consumatori, i premi di quest'anno hanno incluso una nuova categoria, Tech Ad of the Year. Questo premio mette in risalto gli spot che illustrano le funzioni, le caratteristiche e le nuove tecnologie di cui sono dotati i nuovi veicoli. Chevy si è aggiudicata il premio tech di quest'anno per lo spot "First Date", che mette in evidenza la tecnologia Wi-Fi 4G LTE integrata nel veicolo.

I Nielsen Auto Awards sono unici nel loro genere in quanto i panelisti rispondono in base a ciò che hanno visto in un ambiente naturale (invece che in un ambiente di ricerca clinica). I risultati riflettono la reazione e il ricordo degli spot televisivi nella vita reale. Nielsen effettua sondaggi per tutti gli spot nazionali all'interno delle fasce orarie e delle reti coperte.

Per essere classificati nel modo più efficace, gli annunci dovevano ottenere un buon punteggio in diverse metriche chiave di efficacia pubblicitaria:

  • Memorabilità: L'annuncio era memorabile?
  • Branding: Lo spettatore si è ricordato di chi era l'annuncio?
  • Sfondamento: Memorabilità x Branding
  • Richiamo del messaggio Lo spettatore ha ricordato il messaggio principale?
  • Simpatia: Lo spettatore ha apprezzato l'annuncio?

Grazie alla capacità di analizzare gli elementi che guidano il grande storytelling e il modo in cui i marchi possono connettersi emotivamente in modo memorabile e distintivo, l'industria automobilistica è pronta a portare il ROI oltre il traguardo.

NOTA: Non tutte le categorie sono state classificate in tutte e cinque le metriche.

it