Passa al contenuto
Approfondimenti > Digitale e tecnologia

MOBILE MANIA! GLI AUSTRALIANI TRASCORRONO IN MEDIA PIÙ DI UN'ORA AL GIORNO CON LO SMARTPHONE

5 minute read | Alex Smith, Product Lead regionale per il mobile | Ottobre 2015
{“order”:3,”name”:”subheader”,”attributes”:{“backgroundcolor”:”000000″,”imageAligment”:”left”,”linkTarget”:”_self”,”pagePath”:”/content/corporate/au/en/insights”,”title”:”Insights”,”titlecolor”:”A8AABA”,”sling:resourceType”:”nielsenglobal/components/content/subpageheader”},”children”:null}

I consumatori australiani utilizzano sempre più spesso i loro dispositivi smartphone e tablet per intrattenersi, rimanere connessi socialmente e accedere alle informazioni più recenti mentre sono in movimento. Con oltre 15 milioni di australiani che possiedono uno smartphone e circa 12 milioni un tablet, è fondamentale che il settore abbia accesso a dati di qualità sulla misurazione dell'audience mobile. Per raggiungere e coinvolgere davvero chiunque, è necessario conoscere i comportamenti dei consumatori sui dispositivi mobili e capire come ogni tipo di schermo integri il loro impegno più ampio. Si tratta di adottare modi più intelligenti per aumentare le interazioni e, di conseguenza, essere in grado di quantificare gli investimenti nel marketing mobile.

L'ultima edizione del rapporto IAB Australia e Nielsen Mobile Ratings ha rivelato che i possessori di smartphone australiani hanno trascorso 34 ore e 55 minuti durante il mese di agosto 2015 a interagire con i contenuti digitali, sia tramite il browser web dello smartphone sia tramite un'applicazione installata, con una media di oltre un'ora al giorno. Il tempo trascorso su uno smartphone continua a crescere ed è ora superiore a qualsiasi altro dispositivo digitale (43% del tempo totale). L'utilizzo è tipicamente caratterizzato da sessioni brevi e frequenti - meno di un terzo della durata delle sessioni su PC, in media circa nove-dieci minuti per sessione - ma più di tre volte più frequenti. Si prevede che questa frequenza continuerà ad aumentare. 

SFRUTTARE AL MEGLIO IL NOSTRO TEMPO MOBILE

Nel mese di agosto 2015, più di un terzo (35%) del tempo trascorso dagli australiani sui propri smartphone è stato dedicato ai social network, seguito dall'intrattenimento (16%) e dai giochi (12%). I social (28%) detengono ancora la quota maggiore di tempo trascorso sui tablet; tuttavia, i consumatori hanno trascorso più tempo con i contenuti di gioco (23%) e di intrattenimento (20%) rispetto agli smartphone.

Le categorie social, video/film, giochi, messaggistica, musica, viaggi, finanza e notizie e informazioni hanno un pubblico più vasto su smartphone che su PC. I social, l'intrattenimento e i giochi sono i settori in cui si trascorre più tempo sia su smartphone che su tablet. 

INTRATTENERE, EDUCARE O EMOZIONARE - ATTIRARE L'ATTENZIONE DEI CONSUMATORI SU MOBILE

La categoria dell'intrattenimento - che è il secondo genere per tempo trascorso su smartphone e tablet - comprende un'ampia gamma di contenuti, molti dei quali hanno una durata molto elevata. Nell'agosto 2015, gli australiani hanno trascorso quasi 11 ore con contenuti di intrattenimento su smartphone e quasi 12 ore su tablet. Rispetto ai PC, la categoria dell'intrattenimento ha una portata attiva significativamente maggiore per i possessori di smartphone (94% contro 82%). Tre sottocategorie su smartphone e tablet sono i principali motori del tempo e della portata dei contenuti di intrattenimento: video/film, musica e giochi.

La musica è il secondo più grande driver di reach attivo e di audience unica all'interno della categoria dell'intrattenimento (dopo i video/film). Nell'agosto 2015, 8,2 milioni di australiani hanno ascoltato musica o visualizzato contenuti musicali sul proprio smartphone e 3,7 milioni hanno fatto lo stesso su tablet. Apple Music, Shazam e Spotify sono i leader sia su smartphone che su tablet in termini di pubblico unico.

Nota: le entità contrassegnate con un asterisco (*) non soddisfano gli standard minimi di dimensione del campione e possono presentare una significativa variabilità da un mese all'altro.

CATEGORIA EVENTI DI ATTUALITÀ E NOTIZIE GLOBALI

Gli australiani di età superiore ai 18 anni consumano più contenuti di notizie e informazioni sul proprio smartphone che su tablet o PC. Sia la classifica degli smartphone che quella dei tablet per la sottocategoria attualità e notizie globali sono dominate dagli stessi marchi che storicamente sono stati forti nelle classifiche dei PC. Per il mese di agosto 2015, smh.com.au è stato in cima alla classifica delle notizie sia su smartphone che su tablet in termini di maggior numero di visitatori unici del proprio sito o app.

Le notizie e le informazioni sono uno dei generi più popolari sui PC in Australia e questo si sta traducendo bene sugli smartphone. Tuttavia, se si analizzano le abitudini nel mercato statunitense, si nota ancora un notevole vantaggio per questa categoria nel mercato australiano, con solo il 43% di diffusione in Australia rispetto al 54% negli Stati Uniti.

Nota: le entità contrassegnate con un asterisco (*) non soddisfano gli standard minimi di dimensione del campione e possono presentare una significativa variabilità da un mese all'altro.

Capire quali sono i dispositivi utilizzati dai consumatori e le combinazioni di utilizzo tra i vari dispositivi può essere molto importante per progettare una campagna di esperienza totale del consumatore con un marchio.

Il rapporto Nielsen Australian Connected Consumers ha rivelato che tre australiani online su quattro adottano un comportamento di "multi-screening". L'incredibile 81% di questi multi-schermo accedeva sui propri dispositivi mobili a qualcosa di pertinente a ciò che stava guardando sul grande schermo. E più della metà utilizzava attivamente il proprio dispositivo per cercare prodotti e servizi pubblicizzati sullo schermo principale.

L'implicazione è che i marchi che investono in un mezzo o in un altro - che si tratti di produzione di contenuti o di pubblicità - devono considerare l'intera gamma di coinvolgimento digitale dei consumatori. È importante conoscere questi pubblici e pensare a queste combinazioni e ai contesti in cui il consumatore arriva all'interazione e alla reazione.

Il Nielsen Mobile Rating Report di agosto 2015 è la seconda edizione dei dati di anteprima rilasciati al mercato australiano da IAB Australia e Nielsen. Il rapporto rappresenta la prima fase di importanti aggiornamenti del sistema di misurazione dell'audience digitale in Australia. All'inizio del 2016 il Mobile Ratings Report sarà sostituito dal Digital Ratings Monthly, che fonderà i dati del panel degli smartphone e dei tablet con i dati del panel dei PC di casa/lavoro di Nielsen e con i dati dei siti web etichettati. Il Digital Ratings Monthly sarà la base per un ulteriore sviluppo che vedrà Nielsen passare alla fornitura giornaliera di dati sull'audience digitale attraverso il Digital Content Ratings, il cui lancio è previsto per la metà del 2016.

I risultati si basano sul panel mobile composto da 2.000 utenti di smartphone iOS e Android e 500 utenti di tablet iOS e Android di età superiore ai 18 anni. Questo panel è rappresentativo a livello nazionale degli utenti internet australiani di smartphone e tablet, ha stipulato accordi individuali sulla privacy con tutti i partecipanti e misura passivamente il comportamento online dei partecipanti sul loro dispositivo mobile attraverso un misuratore sul dispositivo (Android) o una soluzione proxy (iOS). I panel forniscono dati granulari su base mensile che possono essere utilizzati da media buyer e venditori per comprendere meglio il consumatore mobile e valutare le opportunità disponibili in quello che oggi è un canale mediatico importante. Includono le audience provenienti sia dai browser web sui dispositivi mobili che, per la prima volta, dalle applicazioni mobili.

Poiché il rapporto Nielsen Mobile Ratings utilizza dati di anteprima basati su una metodologia di soli panel, è possibile che si verifichino variazioni nell'audience unica da un mese all'altro. I dati di anteprima di Mobile Ratings mostreranno una maggiore variazione nelle metriche mensili rispetto alla valuta consolidata di Nielsen Online Ratings e non sono adatti al trading.

Il rapporto completo sulle valutazioni dei dispositivi mobili può essere scaricato qui